Consenso palestinese ad Hamas al 72%

Il consenso ad Hamas tra i palestinesi triplicato dopo il 7 ottobre

Tutti i titoli parlano del nuovo sondaggio sulle opinioni dei palestinesi pubblicato ieri(mercoledi 14/12/23) dal Centro Palestinese per la Politica e la Ricerca (PSR). E sono pochi i risultati coerenti con i sondaggi precedenti: la forte maggioranza ritiene che Hamas abbia avuto ragione a lanciare la sua “offensiva” del 7 ottobre (72%), e il sostegno di Hamas è aumentato in modo significativo – triplicando i consensi in Cisgiordania rispetto a settembre.

Oltre l’80% ritiene che la ragione dell’attacco alle comunità israeliane sia stata la risposta giusta da dare alle politiche di occupazione israeliana, in contrapposizione alle manovre iraniane per contrastare la normalizzazione israeliana con gli stati arabi.

Le azioni di Hamas che hanno portato Gaza sulla scena mondiale risultano efficaci ai palestinesi. Considerata la rinnovata e urgente attenzione internazionale al rilancio della diplomazia per risolvere il conflitto, Hamas vi ha addotto buone argomentazioni attraverso l’uso della forza. La percentuale di palestinesi che sostengono la lotta armata come mezzo più efficace per porre fine all'occupazione è aumentata di dieci punti da settembre, arrivando al 63%.

L'indagine mostra un popolo in preda alla disperazione. Quasi tutti i paesi che hanno un impatto sulla vita palestinese ricevono valutazioni terribili (lo Yemen, un nuovo soggetto che sta comparendo sulla scena, ottiene punteggi alti ma non ha alcun ruolo nella vita palestinese). Solo il Qatar ottiene il giudizio di “soddisfatto” dalla maggioranza dei palestinesi (56%) riguardo al suo ruolo nella guerra; Iran, Turchia, Giordania, Egitto, Russia e Cina ottengono solo una valutazione minore, in ordine decrescente. Per quanto riguarda gli occidentali, fate hene a non volerlo sapere: si tratta di una cifra singola per tutti e meno dell'1% di coloro che sono soddisfatti degli Stati Uniti.

I leaders palestinesi non se la cavano meglio: il risentimento nei confronti dell’Autorità Palestinese ha raggiunto nuovi vertici, , con l’88% che vuole che Mahmoud Abbas si dimetta dal suo ruolo di presidente.

Il sondaggio è importante per la metodologia e la trasparenza con cui è stato effettuato, che lo rende del tutto affidabile.

Da: Not only atrocity denial and desolation: Why this Palestinian poll matters, Haaretz, Israel News, giovedi 14.12.2023

Traduzione e riduzione a cura di Claudio Lombardi, Associazione di Amicizia Italo-Palestinese