2022 IN SINTESI

01-01-2023

Nel 2022, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato in totale circa 7.000 palestinesi, il maggior numero di arresti è stato raggiunto in aprile 2022 che ha registrato 1.228 casi, seguito da maggio e ottobre 2022, con 690 casi. Il numero di palestinesi arrestati nella Gerusalemme occupata è rimasto il più alto tra le altre città palestinesi, con oltre 3.000 casi di arresti, inclusi 600 casi di arresti domiciliari. In particolare, sono stati arrestati circa 106 palestinesi della Striscia di Gaza, inclusi 64 pescatori di Gaza. Le autorità di occupazione israeliane hanno utilizzato sistematicamente la detenzione amministrativa per trattenere a tempo indeterminato i palestinesi senza accusa o processo equo sulla base di "informazioni segrete", emettendo circa 2.409 ordini di detenzione amministrativa solo nel 2022, inclusi nuovi ordini e anche ordini di rinnovo.

Attualmente ci sono 4.700 palestinesi detenuti nelle carceri dell'occupazione israeliana, tra cui 29 donne, 150 bambini, cinque membri del Consiglio Legislativo, 15 giornalisti e circa 860 detenuti amministrativi, tra cui sette bambini, due donne e due membri del PLC. Inoltre, ci sono 330 detenuti che hanno trascorso più di 20 anni in carcere, 25 dei quali sono stati arrestati prima dell'Accordo di Oslo, come Kareem Younis e Maher Younis (detenuti dal 1983). Inoltre, sono 552 i detenuti condannati all'ergastolo, il più alto dei quali è Abdullah Barghouthi, con 67 ergastoli. Per quanto riguarda l'isolamento, 70 prigionieri palestinesi sono stati messi in isolamento punitivo nel corso di quest'anno, di questi, 40 sono ancora tenuti in isolamento.

Le autorità di occupazione israeliane violano palesemente gli obblighi internazionali relativi alla protezione e alla cura dei prigionieri palestinesi malati. Il numero di prigionieri palestinesi malati nelle carceri dell'occupazione israeliana è attualmente di circa 600, con oltre 200 prigionieri con malattie croniche e 24 detenuti con diagnosi di cancro e altre malattie gravi. Dal 1967, con la morte di Nasser Abu Hamid, il numero totale di prigionieri palestinesi deceduti nelle carceri dell'occupazione israeliana è arrivato a 233, 74 dei quali sono deceduti per negligenza medica. Ad aggravare i loro crimini di negligenza medica, le forze di occupazione israeliane continuano a trattenere i corpi degli ormai undici prigionieri palestinesi che sono stati martirizzati.

https://www.addameer.org/media/4968

Traduzione a cura di Associazione di Amicizia Italo-Palestinese