I 6 difensori dei diritti umani nel mirino di Israele lanciano un sito web comune

14 Dicembre 2021,  https://www.alhaq.org/advocacy/19351.html

L'hub online fornisce informazioni e chiamate all'azione volte a invertire il divieto su sei ONG palestinesi

 14 dicembre 2021, Ramallah - Le organizzazioni della società civile palestinese (OSC) prese di mira dal governo israeliano hanno lanciato oggi un nuovo sito web www.PalCivilSociety.com come parte della loro campagna #StandWithThe6. Ciò fa seguito all’escalation di Israele per ridurre lo spazio civico, definanziare, criminalizzare i difensori dei diritti umani (HRD) e la società civile palestinese.

 Tale escalation ha visto ultimamente l’azione del Ministro della Difesa israeliano, Benny Gantz, che ha messo fuori legge sei OSC palestinesi il 19 ottobre 2021, secondo la legge interna israeliana contro il terrorismo del 2016. Come "organizzazioni illegali" il 3 novembre 2021 sono state  proclamate  dal Comandante militare israeliano in Cisgiordania. Queste accuse hanno lo scopo di emarginare e screditare efficacemente il lavoro delle principali Organizzazioni della Società Civile (OSC) palestinesi, mettendo loro e i loro sostenitori a rischio imminente di rappresaglie, tra cui il taglio dei finanziamenti, la chiusura degli uffici e l'arresto dei membri dello staff.

In risposta a tale designazione, la comunità internazionale, compresi i leader mondiali, i rappresentanti delle Nazioni Unite, celebrità dell’arte e dello spettacolo, soggetti finanziatori ed ONG internazionali hanno condannato la designazione come una palese minaccia ai diritti umani. Tuttavia, Israele continua a mantenere fermamente la sua designazione, e non chiedendo un'immediata inversione di questa politica, i governi stanno permettendo a questo pericoloso attacco di andare avanti incontrastato, mettendo a rischio tutti i diritti umani, sia in Palestina che nel mondo.

 Il sito web unisce gli sforzi delle sei OSC palestinesi e dei partner, e fornisce dati ed informazioni per i sostenitori, che delineano il contesto completo delle campagne in corso da parte di Israele per ridurre al silenzio e tacitare la società civile palestinese nel suo complesso. Il sito web sarà uno spazio centrale dove i sostenitori potranno mobilitarsi in solidarietà con la società civile, a cominciare dall'invio di email al Segretario di Stato USA, Anthony Blinken, e a Josep Borrell, Alto Rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, chiedendo loro di intraprendere un'azione decisiva per costringere Israele ad annullare la arbitraria designazione.

 Come dichiarato congiuntamente dalle sei organizzazioni, "questa designazione è solo l'ultimo di una serie di attacchi contro di noi e certamente non sarà l'ultimo. Questo continuo assalto ai difensori dei diritti umani palestinesi è anche accompagnato da un uso sistematico della tecnologia di cybersorveglianza per violare i nostri telefoni e sorvegliarci. È chiaro che l'intenzione di Israele è di mettere a tacere e mettere in imbarazzo i difensori dei diritti umani palestinesi che denunciano l'apartheid israeliana, il regime coloniale e chiedono che le autorità israeliane rispondano delle loro violazioni dei diritti umani, dei crimini di guerra e dei crimini contro l'umanità. Attraverso questo spazio digitale comune invitiamo tutti i sostenitori dei diritti umani e della libertà in tutto il mondo, ad agire e mostrare solidarietà con la società civile palestinese".  #StandWithThe6 || #ProtectPalCivilSociety

Il sito comprende capitoli quali:

  • Perchè Israele ha lanciato l’accusa
  • Di quali forme di persecuzione sono state oggetto le 6 prima dell’accusa di terrorismo
  • Come viene usata la legge antiterrorismo
  • Quale sarà l’effetto dell’accusa sulle 6 OSC
  • Quale sarà l’effetto sugli addetti delle 6 OSC
  • Quale sarà l’effetto sulla gente comune e sulle comunità palestinesi
  • Perchè l’attacco alla società civile palestinese
  • Quali rapporti ha questa accusa con la legge internazionale
  • Perchè è significativa la tempistica con cui viene formulata l’accusa
  • Lo spionaggio sui telefoni degli attivisti per i Diritti Umani
  • Cosa chiedono le 6 OSC
  • Cosa puoi fare tu