ONU: Israele aumenta le demolizioni di case palestinesi

https://www.middleeasteye.net/news/israel-palestinian-home-demolitions-un-agency-says

La media mensile delle strutture palestinesi prese di mira da Israele è aumentata del 65% quest'anno rispetto al 2020

MEE, data di pubblicazione: 16 marzo 2021

Le forze israeliane hanno demolito o sequestrato un totale di 153 strutture di proprietà palestinese in tutta la Cisgiordania occupata, compresa Gerusalemme est, a febbraio, segnando il quarto numero più alto mensile documentato dall'ONU da quando ha iniziato a registrare tali cifre nel 2009.

L'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari nei territori palestinesi (OCHA) ha affermato in un rapporto pubblicato martedì che le azioni di Israele hanno portato allo sfollamento di 305 palestinesi, tra cui 172 bambini. Almeno 435 persone hanno subito anche il loro sostentamento o l'accesso ai servizi.

L'agenzia ha anche notato che finora nel 2021 la media mensile delle strutture palestinesi prese di mira rappresenta un aumento del 65% rispetto alla media mensile del 2020.

Rapporto OCHA (Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari):

https://www.ochaopt.org/content/west-bank-demolitions-and-displacement-february-2021

Demolizioni e spostamento in Cisgiordania | Febbraio 2021

PUNTI SALIENTI

  • • 82 strutture, di cui 65 finanziate da donatori, demolite o confiscate in cinque incidenti a Humsa - Al Bqai'a (Tubas).
  • • 77 strutture di assistenza umanitaria,

di cui 47 finanziati dall'UE, a febbraio.

  • • Finora nel 2021, l'obiettivo delle strutture di aiuto finanziate dall'UE è triplicato rispetto alla media mensile del 2020.
  • • Gli israeliani hanno danneggiato e rubato strutture finanziate da donatori.

traduzione: Leonhard Schaefer