Gli Emirati Arabi Uniti taglino drasticamente i fondi all'UNRWA

da Al Jazeera 6 febbraio 2021

Gli Emirati Arabi Uniti hanno drasticamente ridotto i propri finanziamenti all’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi nel 2020, anno in cui hanno firmato un accordo di normalizzazione mediato dagli Stati Uniti con Israele che è stato pesantemente criticato dall’Autorità Palestinese.

L’UNRWA fornisce istruzione, assistenza sanitaria e altri servizi vitali a circa 5,7 milioni di rifugiati palestinesi registrati in tutto il Medio Oriente, principalmente discendenti dei 700.000 palestinesi che fuggirono o furono cacciati da Israele durante la guerra del 1948 intorno alla sua creazione.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno donato $ 51,8 milioni all’UNRWA nel 2018 e di nuovo nel 2019, ma nel 2020 hanno dato all’agenzia solo $ 1 milione, ha detto venerdì il portavoce dell’agenzia Sami Mshasha dopo la segnalazione per la prima volta dai media israeliani.

“Speriamo davvero che nel 2021 torneranno ai livelli degli anni precedenti”, ha detto. I funzionari degli Emirati Arabi Uniti non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento all’inizio di sabato.

Accordo Emirati Arabi Uniti-Israele

L’anno scorso, gli Emirati Arabi Uniti hanno normalizzato le relazioni con Israele, rompendo il consenso arabo di lunga data secondo cui il riconoscimento avrebbe dovuto arrivare solo in cambio di concessioni nel processo di pace con i palestinesi, moribondo da più di 10 anni.

Il Bahrein, il Sudan e il Marocco hanno stretto accordi simili poco dopo, in quello che la precedente amministrazione americana ha pubblicizzato come un traguardo diplomatico storico. Il presidente Joe Biden ha accolto con favore gli accordi e ha detto che incoraggerà la ripresa dei colloqui di pace diretti.

L’AP, tuttavia, ha visto gli accordi come un tradimento e ha criticato duramente gli Emirati Arabi Uniti.

I critici dell’UNRWA dicono che perpetua il problema dei profughi creato dalla guerra arabo-israeliana del 1948 e la richiesta dei palestinesi di un “diritto al ritorno” per i rifugiati e i loro discendenti. Israele rifiuta categoricamente l’idea di un diritto al ritorno, che se pienamente implementato darebbe al paese con una maggioranza palestinese.

L’amministrazione Trump ha tagliato tutti i finanziamenti all’UNRWA nel 2018, uno dei tanti passi senza precedenti compiuti per sostenere Israele e isolare i palestinesi. Gli Stati Uniti avevano precedentemente fornito all’agenzia circa 360 milioni di dollari all’anno.

L’amministrazione Biden ha annunciato il mese scorso che ripristinerà gli aiuti ai palestinesi, compresi i rifugiati, e afferma che lavorerà per rilanciare i negoziati di pace. Le due parti non hanno avuto colloqui di pace significativi da quando il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è entrato in carica nel 2009.

Traduzione a cura di Alessandra Mecozzi da Al Jazeera

https://palestinaculturaliberta.org/2021/02/10/gli-emirati-arabi-uniti-tagliano-drasticamente-i-fondi-allunrwa/