Annessione: Iniziative nei confronti di istituzioni

1. Iniziative a livello parlamentare

1.1. Interrogazione al Ministro degli Esteri

Giovedì 7 maggio 2020 Sull’ “annessione da parte di Israele di alcuni territori della Cisgiordania a partire dal 1° luglio 2020” è stata presentata attraverso la Commissione esteri della Camera una Interrogazione Al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Prima firmataria QUARTAPELLE PROCOPIO Lia e sottoscritta anche da   LAURA BOLDRINI, ANDREA ROMANO, PIERO FASSINO, SCHIRÒ e LA MARCA.

RISULTATO Giovedi 28 maggio   :  Alla interrogazione ha risposto la viceministra degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Marina Sereni. La risposta è a pag 74 degli atti della Commissione III e, dopo aver ribadito amicizia, cooperazione e sicurezza per Israele, afferma:

“L’Italia, muovendosi nell’alveo di una UE che su tale questione fatica ad essere coesa, si sta impegnando per definire con i partner europei una politica di « deterrenza attiva » in vista del 2 luglio, data a partire dalla quale Israele potrebbe procedere con le annessioni annunciate.

Stiamo quindi inviando messaggi chiari alle parti in causa sui rischi che potrebbero derivare da decisioni in violazione del diritto internazionale. E cerchiamo di coinvolgere i maggiori attori regionali e globali nella ripresa di negoziati diretti.

Per raggiungere questo obiettivo tanto ambizioso quanto urgente, è necessario uno sforzo ulteriore di tutta la comunità internazionale. Per questo l’Italia si è resa disponibile – assieme all’UE – a ripristinare il formato multilaterale del Quartetto (di cui fanno parte le Nazioni Unite, l’Unione europea, gli USA e la Federazione Russa), come richiesto proprio domenica scorsa in Consiglio di Sicurezza anche dal Coordinatore Speciale ONU Mladenov.

Continueremo quindi a lavorare attivamente nella direzione che ho qui brevemente tracciato, per contribuire al rilancio del Processo di pace, nella convinzione che solo una pace giusta, realistica e sostenibile, direttamente negoziata tra israeliani e palestinesi, possa assicurare stabilità, prosperità e sviluppo duraturo in tutta la regione.”

1.2. Settanta parlamentari del centrosinistra e del M5S scrivono una lettera al presidente del Consiglio Conte

Il 22 maggio , Laura Boldrini prima firmataria, 70 parlamentari del centrosinistra e del M5S scrivono una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte chiedendogli di "condannare" lo stato di Israele per l'annessione di alcuni territori della Cisgiordania. Le deputate e i deputati che hanno sottoscritto la lettera chiedono al premier "non soltanto di condannare nel modo più esplicito la prospettiva del Governo israeliano, ma anche di adoperarsi attivamente, prima della data dell'1 luglio, in tutte le sedi europee e internazionali, per scongiurarne la realizzazione. Le cui conseguenze potrebbero essere devastanti per l'intera regione".(La Repubblica del 22/5/20)

RISULTATO Il 28 maggio il premier Conte ha scritto a Netanyahu raccomandando di mantenere la formula “due popoli, due Stati”

2. Nei confronti del Comune di Firenze

Presentata da Sinistra Progetto Comune (Dmitrij Palagi e Antonella Bundu) una risoluzione per chiedere al governo di intervenire nei confronti delle Autorità israeliane per evitare qualsiasi ostacolo che metta a rischio la salute della popolazione palestinese e possa rappresentare un elemento di discriminazione sanitaria; Di rilanciare la Cooperazione Italiana a favore dei Palestinesi, in particolare nel settore medico-sanitario, già praticata dal nostro Paese;Di condannare il blocco a cui è sottoposta la Striscia di Gaza e le politiche di violazione che non si sono arrestate durante la pandemia nei Territori Occupati Palestinesi;Di sostenere le richieste delle organizzazioni internazionali per i diritti umani relativamente alle condizioni della popolazione detenuta all’interno delle carceri israeliane;

RISULTATO: scomposta reazione dell’Associazione Amici di Israele che accusa Sinistra Progetto Comune di “nazisti al soldo dell’Iran”. Dibattito in Consiglio Comunale non ancora avvenuto. In precedenza, 20 febbraio 2020 il Consiglio Comunale aveva approvato una energica risoluzione per la Palestina a cui avevano votato a favore: Sinistra Progetto Comune , Partito Democratico, Lista Nardella, Fratelli d’Italia. Lega e Forza Italia contrari. Movimento 5 Stelle non ha partecipato alla votazione.

Antonella Bundu e Dmitrji Palagi di Sinistra Progetto Comune