Elezioni in Israele: Netanyahu accusa Gantz di "Minare le fondamenta della democrazia" ma rischia l’esclusione

https://www.haaretz.com/israel-news/elections/.premium-israel-election-2020-netanyahu-gantz-1.8627591

Haaretz, 4 marzo 2020

Con il 99 percento dei voti contati, il blocco di destra di Netanyahu -con Likud di 36 seggi- conquista 58 seggi, tre di meno per la maggioranza.

Segue Kahol Lavan (Blu Bianco) di Gantz con 32. La Joint List (un'alleanza di quattro partiti a guida araba) avrà 15 seggi nella prossima Knesset, due in più rispetto a quella dell'ultimo governo.

Netanyahu afferma che Gantz si sta "collegando con i sostenitori dei terroristi", alludendo alla possibile unione con la lista comune delle alleanze arabe ■ Il 99% dei voti contava, blocco di destra con 58 seggi, ma nessuna chiara maggioranza

Con quasi tutti i voti contati, i risultati elettorali di Israele indicano che il Likud del Primo Ministro Benjamin Netanyahu è il partito più numeroso, ma il blocco di destra non è riuscito a garantire la maggioranza di 61 seggi per formare un governo. Il partito Kahol Lavan di Benny Gantz si trascina dietro il Likud da diversi posti.

La Arab Joint List ha consolidato una vittoria storica, non solo rimanendo il terzo partito di Israele, ma guadagnando più forza.

La votazione terminata alle 10 P.M. lunedì e i risultati finali sono stati ritardati a causa di nuove procedure avviate per queste elezioni, nonché della questione del conteggio dei voti degli elettori messi in quarantena per il coronavirus.

18:00 Netanyahu accusa Gantz di "minare le basi della democrazia"

Facendo un discorso televisivo, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha “condannato” il suo principale rivale Benny Gantz. "La mossa che il Gantz mina le basi della democrazia", ​​ha detto, alludendo a un potenziale collegamento tra il partito Kahol Lavan dell'ex capo dell'esercito e la lista congiunta dell'alleanza araba. "Sta cercando di annullare ciò che la gente ha determinato", ha continuato, aggiungendo che lui e i suoi membri del partito hanno "ripetutamente avvertito che Gantz si sta collegando con i sostenitori del terrore".

"Gantz ha mentito ai suoi elettori e sta cercando di rubare queste elezioni", ha accusato il premier. Mercoledì scorso si riferiva alle notizie secondo cui Kahol Lavan era in contatto con altri centri e partiti di sinistra per cercare di promuovere una legge che gli avrebbe reso illegale- essendo sotto accusa- tentare di formare un governo.

In risposta, l'ex capo dell'esercito ha twittato: "Bibi, bevi un bicchiere d'acqua, attendi i risultati finali e prometti di rispettarli".

(Nel frattempo il partito Blu Bianco di Gantz e il partito Israel Beitenu dell'ex ministro della difesa ultra-destra Avigdor Lieberman lavorano per far approvare una legge in base alla quale un deputato incriminato non potrebbe essere incaricato di formare un governo. ndr) 

Traduzione: Leonhard Schaefer