Israele riesce a scampare dalla lista nera delle violenze ai minori

James Reinl , 29 luglio 2019 https://mondoweiss.net/2019/07/blacklist-despite-palestinian/

Tra uccisi e menomati sono 2800 i minori palestinesi colpiti dai militari israeliani nel 2018, si tratta del più alto numero negli anni. Purtuttavia Israele non compare nella lista nera degli eserciti che commettono atrocità verso i minori. Nel 2018 sono stati uccisi 59 minori palestinesi, 2756 feriti , il più alto numero dal 2014, secondo il rapporto del segratario generale ONU Antonio Guterres.

Malgrado Guterres abbia richiesto una indagine sulle uccisioni ed abbia fortemente criticato Israele di mettere a rischio i giovani palestinesi, il capo dell’ONU non è arrivato al punto di imbarazzare Israele includendola ne”lista della vergogna” allegata al rapporto. Il segretario ha dato mandato alla sua incaricata sul tema “Minori e conflitti armati” Virginia Gamba, di mettere immediatamente in atto misure per mettere fine all’uso eccessivo della forza da parte israeliana. Oltre la metà delle morti sono avvenute nelle manifestazioni ai confini di Gaza durante la Marcia del Ritorno.

La maggior parte dei minori colpiti, lo sono stati “da parte di munizioni nude, colpiti nella parte superiore del corpo, mentre manifestavano senza costituire alcuna minaccia di morte o di ferimento alle forse israeliane” dichiara il rapporto di 43 pagine. Nella Palestina occupata sono 1398 i minori palestinesi colpiti durante manifestazioni, scontri e operazioni di arresto. Almeno 1000 di questi hanno subìto danni da inalazione di gas lacrimogeni. Nel contempo, 203 minori sono imprigionati, la maggior parte dei quali hanno denunciato maltrattamenti . “Israele deve attenersi alle norme internazionali riguardo alla detenzione di giovani, cessare l’uso della detenzione amministrativa per i minori, cessare i maltrattamenti, cessare di forzare i minori detenuti ad essere reclutati come informatori” così il rapporto. Il rapportoo critica anche gruppi armati palestinesi quali Jihad Islamica, Brigate al-Quds, e Brigate al-Qassam di Hamas per reclutare minori come combattenti. Sei minori israeliani furono feriti nel 2018.

Il documento è stato oggetto di controversie, con forti pressioni di Israele per restare fuori dalla lista nera. Lo stesso vale per altri che sono stati oggetto di critica quale la coalizione guidata dall’Arabia Saudita per quel che fa nello Yemen.

Traduzione e sintesi di Associazione di Amicizia Italo-Palestinese