UNA REAZIONE MUSICALE A “PIOMBO FUSO”

http://www.melodieundrhythmus.com/mr-1-2019/rules-of-engagement/

https://van.atavist.com/israelkritik-donaueschingen

 

Intervista a Wieland Hoban, compositore e professore di musica anglo-tedesco:

Nell'offensiva militare israeliana contro la Striscia di Gaza da parte delle “Forze di Difesa Israeliane” (IDF)" chiamata “Piombo Fuso” tra dicembre 2008/gennaio 2009 circa 1.000 civili palestinesi e 200 combattenti furono uccisi. Tredici soldati israeliani sono morti nel conflitto. I numeri illustrano la dimensione della disuguaglianza e dell'ingiustizia.

 

Sapevo che dovevo fare qualcosa. Ma come trattare da compositore questioni “politiche” e di guerra? Ero scettico circa l'idoneità a livello musicale, e in secondo luogo per i miei dubbi sulla loro efficacia. Come raggiungere un largo pubblico?

Ma dopo i ripetuti bombardamenti del 2012 - in cui "solo" 100 civili sono stati uccisi, ma è stata fatta una deliberata distruzione delle infrastrutture- sentivo in me una spinta irresistibile per affrontare artisticamente questi crimini e per rispondere al silenzio ... "

Il risultato è stato la composizione in tre parti di “Rules of engagement- Regole d’ Ingaggio”.

Com’ è nata questa opera?

Sulla base di una conversazione che l'organizzazione israeliana per i diritti umani "Breaking the Silence" ha avuto con un soldato, ho scritto un'opera che ha voluto esprimere musicalmente la guerra e la vita quotidiana dell'occupazione israeliana.

La terza parte del pezzo ho voluto presentare al festival musicale di Donaueschingen- Germania. Ma non è stato accettato. Ero davvero scioccato. Il ragionamento del direttore è stato che non poteva accettare pezzi che criticano Israele. Questo è un esempio di censura che è sempre più diffuso negli ultimi anni. È meglio non parlare dell'occupazione israeliana. Ho risposto con una lettera aperta e 172 sostenitori:

Trovo inaccettabile che la censura impedisca il dibattito pubblico su questo argomento.

Wieland Hoban non è scoraggiato e vuole continuare.

L’opera: Le regole dell’Ingaggio

Nella composizione di Hoban: “Rules of Engagement- anni 2013-2014” ci sono suoni distorti di microtoni, pizzicati e stridi.

Accompagnano la testimonianza di un sergente maggiore della divisione corazzata delle forze di difesa israeliane (IDF) dispiegata nell'operazione militare nella Striscia di Gaza nell'inverno del 2008/2009. Il soldato racconta in ebraico quanto poca considerazione sia stata data alle vite dei civili durante questa offensiva. Il compositore traduce simultaneamente in inglese. Le regole di ingaggio erano: sparare. La citazione viene campionata e ripetuta mentre la musica sottostante si avvicina sempre di più alla trama.

Nel 2014, Hoban compose la parte “Al-Shifa” (Rules of Engagement II) per quartetto d'archi e nastro, in prima esecuzione dal Kairos Quartet. Prende il nome dal più grande ospedale della Striscia di Gaza.

Questa composizione è puramente strumentalmente.

https://soundcloud.com/wieland-hoban

(Regole di ingaggio I)

Nel gennaio 2019, in occasione della "Conferenza Internazionale Rosa Luxemburg" di Berlino, Hoban descrisse la situazione a Gaza e presentò parte della sua composizione.

Disse: “Rules of Engagement” cerca di denunciare la disintegrazione morale e politica delle forze armate israeliane. La mia musica prende posizione. Le critiche al governo di Israele, alle sue forze armate e alla sua politica di insediamento sono legittime e non antisemite, sia nei media che nell'arte.

https://soundcloud.com/wieland-hoban

(Regole di ingaggio II)