Un milione di Israeliani se ne sono andati in USA

da: Philip Weiss, Mondoweiss, http://jfjfp.com/?p=94620, 24 agosto 2017

“Può riuscire Israele a riportare indietro il milione di espatriati in USA?” questo il titolo di un articolo sul conservatore Jerusalem Post di 3 settimane fa. “ Tra 750mila ed un milione sono venuti a stare in USA" , ammette l’ambasciata israeliana in USA. Se provate a passeggiare per l'Upper West Side (il quartiere di Manhattan più culturale ed artistico,NdT) ve ne accorgete, dall’ebraico che sentite parlare.

Ciò mostra che tutta la propaganda su Israele come luogo più sicuro per gli ebrei, di Israele come “patria” ebraica, che gli ebrei in Israele “vivono il loro sogno”, sono  argomenti non paiono convincere gli ebrei stessi. Peraltro Israele non ha mai costituito la prima scelta preferita dall’emigrazione ebraica, ed ora meno che mai.

L’articolo sul J.Post afferma che negli anni recenti israele ha esportato più persone negli USA di quante ne abbia importate, da 17mila a 13mila nel corso degli ultimi 3 anni. Nel 2015 16.700 ebrei israeliani se ne sono andati a fronte di un ingresso di 8.500, riporta Haaretz, qualla che qualcuno chiama una “aliyah al contrario”(aliyah=immigrazione ebraica in terra di Israele, NdT)

Notava Gideon Levy, a proposito del fatto che 100mila israeliani detengono passaporto tedesco: se i nostri padri sognavano un passaporto per Israele per scappare dall’Europa, molti di noi ora sognano un secondo passaporto per scappare IN Europa. Per quel che se ne dica, lasciano Israele perché non vedono un futuronel  vivere in uno stato sempre più isolato dal resto del mondo.

La immigrazione verso Israele nel 2016 è calata del 12%

Sugli abbandoni di Israele vedi anche su http://www.amiciziaitalo-palestinese.org/:

I russi della “ondata Putin” stanno abbandonando Israele del 18/4/17

Delusi, ebrei francesi lasciano Israele del 14/8/2016