Il sindaco di Tel Aviv accusa l' occupazione israeliana per il mortale attacco al Centro commerciale

Middle East Eye, 09.06.2016

 

Huldai dichiara alla Radio dell'Esericto che Israele è  ‘il solo paese al mondo a tenere un'altra nazione sotto occupazione privandola dei diritti civili'

 

Il sindaco Ron Huldai, 71 anni , ha dichiarato  alla radio dell'esercito israeliano che l'occupazione è responsabile per l'attacco di Mercoledì sera, quando due uomini armati palestinesi, provenienti da un villaggio vicino a Hebron, hanno aperto il fuoco nel caffè del centro commerciale .
"Siamo forse il solo paese al mondo  a tenere un'altra nazione sotto occupazione senza diritti civili. Non si può continuare a tenere la gente in una situazione come questa privandoli della  speranza . Nessuno ha il coraggio  di cercare la pace   quando c'è una tregua negli attacchi.
 I leader  hanno bisogno di coraggio non solo di parole . Dobbiamo mostrare ai nostri vicini che la nostra intenzioni è uno stato ebraico più piccolo con una netta maggioranza ebraica."
Il ministro della Difesa Eli Ben-Dahan ha definito tali commenti "bizzarri" e "deliranti".
Il caffè a Sarone  è rimasto aperto nel pomeriggio , mentre due battaglioni  costituiti da centinaia di soldati si sono riversati in  Cisgiordania e il villaggio di Yatta è stato isolato .
I due aggressori sono stati identificati come Mohammad Makhamrah, 22 anni e suo cugino Mohammad Ahmad Makhamrah.
Le quattro persone uccise erano tutti gli israeliani e sono stati identificati : Ido Ben Aryeh, 42 anni , Ilana Nave, 39 anni , Michael Feige, 58 anni , Mila Mishayev, 32 anni.
I due aggressori palestinesi sono entrambi in custodia  e uno di loro ha subito un intervento chirurgico dopo essere stato colpito dalla polizia.
Un membro del  parlamento israeliano Bezalel Smotrich  su Twitter  ha scritto : 
"Un terrorista   che danneggia un ebreo non dovrebbe restare in vita "
  Liberman ha rilasciato una dichiarazione:  "La vita nel villaggio di Yatta  non  andrà avanti come al solito. Un villaggio che ha  permesso ai terroristi di restare tra loro ,ne pagherà il prezzo. "
Un portavoce del movimento di Hamas con sede a Gaza ha elogiato l'attacco definendolo  un' "operazione eroica".
Il  leader della lista comune israelo-palestinese ,Odeh , ha definito l'attacco  un "colpo terribile per i civili".
"Il mio cuore va alle famiglie. Un attacco contro persone innocenti è sempre riprovevole, non ci può essere alcuna giustificazione nello sparare ai civili in strada"  aggiungendo che l'attuale coalizione di estrema destra  ha contribuito ad "approfondire odio e violenza".
Altri membri della lista comune di Odeh   hanno condannato l' 'attacco ma hanno definito la risposta del governo israeliano un"punizione collettiva immorale contro i palestinesi . Solo la fine dell'occupazione porterà la pace" ". Israele ha immediatamente bloccato  le decine di migliaia di permessi  concesse ai Palestinesi per entrare in Israele in occasione del Ramallah Musa Muhamara, sindaco di Yatta, ha specificato che i due aggressori non appartenenvano a gruppi militanti noti

"Siamo molto sorpresi.  L' 'unica spiegazione per quello che è successo è che i due siano stati influenzati da tutto ciò che è accaduto di recente,"riferendosi alla ondata di attacchi da ottobre. " Hebron, Yatta compreso, ha pagato un prezzo pesante in termini di vittime e questo probabilmente ha influenzato il loro agire "Da  ottobre  almeno 207 palestinesi, 32 israeliani, due americani, un eritreo e un sudanese sono stati uccisi.
 
Sintesi personale a cura di "Frammenti Vocali in MO: Israele e Palestina" https://frammentivocalimo.blogspot.ch/2016/06/tel-aviv-mayor-blames-israeli.html