Poesie Contro l'oblio: Letture poetiche per Mahmoud Darwish

Poesie contro l'oblio - Firenze - 13 marzo 2014

 

Darwish scrisse la sua prima poesia quando frequentava la scuola elementare, nel villaggio di Deir el-Asad. All'età di 18 anni, ancora studente nella scuola secondaria di Kufr Yasif, Darwish componeva già delle belle liriche. A causa dei suoi scritti e della sua attività patriottica, fu lungamente detenuto nelle carceri israeliane, e molte volte fu costretto agli arresti domiciliari; ciò non gli permise di frequentare l'Università. Nutrita dalla prigionia, dalla fame, dalle privazioni e dai tormenti, la lirica di Darwish acquista il suo squisitissimo aroma. In diverse poesie egli canta con toni appassionati il suo amore per la patria perduta. Darwish iniziò a pubblicare i suoi scritti su quotidiani e riviste, acquistando importanza nel movimento poetico palestinese, poiché i suoi componimenti attirarono l'attenzione dei lettori e dei critici. Dopo aver terminato la scuola superiore, lavorò nella redazione giornalistica del partito comunista e si stabilì nella città di Ĥaifa, dove fu redattore del giornale "al-Etteĥad; L'Unità", poi della rivista "al-Ĝad; Il Domani", in seguito divenne direttore della redazione della rivista "al-Jadid; La Novità". Negli anni sessanta, il movimento letterario palestinese subisce una notevole trasformazione, con il contributo evidente dei giornali e delle riviste sopra citate.

  •