Direttore artistico del The Freedonm Theatre arrestato dall'esercito israeliano

The Freedom Theatre
06.06.2012
http://thefreedomtheatre.org/news.php?id=238

 

Comunicato stampa del The Freedom Theatre 

Direttore artistico del The Freedom Theatre arrestato dall’esercito israeliano. 

Approssimativamente alle 03:15 del mattino l’esercito israeliano ha fatto irruzione nella casa di Nabil Al-Raee, Direttore Artistico del The Freedom Theatre e lo ha trasferito in una località ignota.
                                  nabil al-raee

 

La moglie di Nabil, Micaela Miranda, precisa che cos’è successo: “Il cane ha cominciato ad abbaiare così sono uscita e ho visto soldati che scavalcavano la porta ed entravano nel cortile di casa. Mi hanno chiesto di mio marito ed io ho chiesto loro per quale motivo, in quanto è mio diritto saperlo perchè questa è casa mia. I soldati hanno replicato di non essere venuti per parlare con me. Poi hanno prelevato Nabil, l’hanno cacciato in una jeep dell’esercito e sono partiti. Siamo molto preoccupati perché non sappiamo dove l’hanno portato e perché.” 

Jonatan Stanczak, Direttore Generale del The Freedom Theatre : “Io abito nell’appartamento al piano di sopra a quello di Nabil e quando ho sentito ciò che stava accadendo, dato che parlo l’ebraico, sono sceso per provare a parlare con i soldati. La casa era circondata da soldati israeliani mascherati e tre di loro mi hanno puntato immediatamente contro le loro armi e mi hanno respinto in casa.” 

Si è tentato subito di contattare il DCO (Ufficio di Coordinamento del Distretto) e l’esercito israeliano, ma senz’alcun risultato. 

Di recente, più della metà dei dipendenti del The Freedom Theatre sono stati convocati dall’esercito israeliano per essere interrogati, compreso Nabil Al-Raee. Tutti si sono recati all’appuntamento com’era stato programmato e hanno risposto come meglio potevano in base alle loro conoscenze alle questioni poste benché siano stati sottoposti ad intimidazioni e a minacce. 

Jonatan Stanczak prosegue: “Non capisco perché lo facciano dato che sanno che sarebbe stato sufficiente fare semplicemente una telefonata a Nabil e questi si sarebbe recato per rispondere a tutte le questioni o motivi di preoccupazione che potessero avere. Dato che tutto ciò è accaduto ormai tante volte nel passato, non posso interpretarlo se non come il ripetersi delle continue vessazioni che devono subire i dipendenti del The Freedom Theatre e le loro famiglie da parte dell’esercito israeliano.” 

A questo punto non è chiaro se, durante la notte, è stato arrestato anche qualche altro membro del The Freedom Theatre. Diversi di loro non hanno risposto alle telefonate. 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Jonatan Stanczak, direttore generale del The Freedom Theatre, raggiungibile al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e al +972(0)599017654 

Micaela Miranda può essere contattata al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e al +972(0)597016230

(tradotto da mariano mingarelli)

Per sostenere la richiesta di liberazione di Nabil e Zakaria firmate:

http://www.firmiamo.it/liberiamo-nabil-e-zakaria-freedom-for-nabil-and-zakaria