15 maggio 2012 - 64° anno dalla Nakba

Che cos’è la Nakba?

                                                               naqba 64

         La Nakba è la “catastrofe” di un popolo – quello palestinese – che è stato
           cacciato dalla terra dei propri avi dalla violenza e dalla sopraffazione di un
           altro popolo – quello ebraico – che veniva da altri mondi che nulla avevano
           a che fare con la Palestina. 

          La Nakba è la conseguenza dell’aggressione premeditata di città e villaggi
           palestinesi, allo scopo di cancellare, insieme all’esistenza dei loro abitanti, 
           anche il ricordo della loro storia, della loro cultura e della loro identità,
           messa in atto da chi era stato accolto come ospite in fuga dalla violenza di
           altri.

        La Nakba è la realizzazione dell’ultimo progetto coloniale dell’Europa nel
          mondo arabo “arretrato” del Medio Oriente, attuato favorendo la pulizia 
          etnica della  Palestina perché altri – europei – la abitassero, pur non
          avendone alcun diritto.

         La Nakba è la tragica applicazione dei principi egemonici e razzisti del
          sionismo laico internazionale alla Palestina. 

         La Nakba è il ricordo di un tradimento – quello di gran parte delle nazioni
          del mondo – nei confronti del diritto di sovranità di un popolo – quello
           palestinese – sulla propria terra. Diritto ritenuto, invece, per altri popoli
           inalienabile. 

         La Nakba è la soluzione drammatica con la quale quei governi che
           avevano reso possibile, con l’avvento del nazismo e del fascismo, la
           pratica  degli stermini sistematici, hanno cercato di ripagare poi il debito
           contratto con il popolo ebraico scaricandone l’onere esclusivamente sulle 
           spalle del popolo palestinese che non aveva alcuna responsabilità per ciò
           che era successo in Europa. 

          La Nakba è la conseguenza dello scontro egemonico tra le potenze uscite
           vincitrici dal conflitto della 2° Guerra Mondiale per il controllo del territorio
           e delle risorse naturali del Medio Oriente.

          La Nakba è il processo ininterrotto di "pulizia etnica" del popolo palestinese
           ad opera delle forze sioniste israeliane e internazionali che non è mai 
          cessato e continua tuttora, pur diversificandosi nelle forme della violenza
           messa in atto, al fine di realizzare uno "stato ebraico" in una mitica
           Eretz Yisrael,

 
          

LA COMUNITA' PALESTINESE IN TOSCANA e FIRENZE PER LA PALESTINA 

VI INVITANO A PARTECIPARE AL PRESIDIO DI SOLIDARIETA' CON IL POPOLO PALESTINESE

IN OCCASIONE DELLA

COMMEMORAZIONE DEL GIORNO DELLA "NAKBA" 

CHE SI TERRA' A FIRENZE, IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA, DALLE ORE 17:30 ALLE 19:30

il 15 maggio 2012

La Nakba di ieri è la "pulizia etnica" di oggi

 no al silenzio, no all'indifferenza!
no all'equidistanza!
no agli accordi con Israele e al sostegno alla sua economia di guerra e di colonizzazione!
no alla prassi della "detenzione amministrativa"
appoggio allo sciopero della fame dei detenuti politici palestinesi nelle carceri israeliane!
appoggio al diritto alla resistenza del popolo palestinese occupato da Israele!
no all'uso sistematico da parte di Israele della violenza, della tortura e dell'assassinio !
no al negazionismo dei crimini di Israele!

Per il diritto alla vita, alla libertà e all'autodeterminazionedel popolo palestinese!
Per il diritto al ritorno dei profughi palestinesi
( Risoluzione 194 delle Nazioni Unite)!

Video della manifestazionehttp://youtu.be/TQdyYwNAKA0
Foto della manifestazionehttp://flic.kr/s/aHsjzot9oY

 nacba fi w-7   nacba fi w-3


nacba fi w-12

 nacba fi w-15

   nacba fi w-20   nacba fi w-17

    nacba fi w-24

 nacba fi w-8

nacba fi w-18

 

nakba