Ghassan Kanafani - Ponte per l'eternità


Kanafani Ghassan – Ponte per l’eternità.

Teatro

CICORIVOLTA EDITORE – 2006

                     kanafanighassan_ilponteperleternitaab

<<In questo breve testo teatrale di Ghassan Kanafani, il concetto di Palestina va di pari passo con un altro concetto di ugual valore, quello di morte, a cui è sottoposto il protagonista, Fares, uscito da chissà quale campo profughi, che viene investito dalla macchina guidata da Raja’, una ragazza benestante, ma ignora del dramma vissuto dal giovane, al quale nessuno al mondo vuole credere….>>

 

 

Ghassan Kanafani, scrittore e intellettuale palestinese, venne assassinato con un ordigno esplosivo a Beirut l’ 8 luglio 1972. Accompagnato dalla nipote sedicenne Lamis, in quel giorno di caldo umido e forse particolarmente insostenibile, salì sull’auto parcheggiata proprio davanti a casa. Girò la chiave senza fare in tempo a fiutare la trappola, e non appena mise in moto, saltarono in aria. Si trattò di una vendetta del Mossad contro un attentato terroristico in Israele attribuito al Fronte Popolare di Liberazione della Palestina di cui Kanafani era portavoce.

Ghassan Kanafani è considerato dalla critica araba e dagli specialisti occidentali uno dei massimi scrittori arabi contemporanei.