Hamdan: con le menzogne del suo discorso a Jenin, Abbas ha passato il segno

The Palestinian Information Centre – PIC

13.10.2009
 

http://www.palestine-info.co.uk/En/default.aspx?xyz=U6Qq7k%2bcOd87MDI46m9rUxJEpMO%2bi1s7EwIKZtahNIoGxQD1p26gRdvFc8UM%2bt6uefut6XXvPs5YQGzW%2b2x%2fqOedBVFssPBCsh8slqj0CHYmPpTm00lSlAdBwW5P44jyStkWvneUPt4%3d

 

“Hamdan: con le menzogne del suo discorso a Jenin, Abbas ha passato il 

  segno”

  BEIRUT -  Osama Hamdan, rappresentante il movimento Hamas in Libano, ha dichiarato oggi che Mahmoud Abbas con le menzogne del discorso che ha tenuto oggi a Jenin, si è spinto troppo in là e ha ignorato i vincoli di cortesia.

Al canale satellitare Al-Jazeera,  Hamdan ha detto che Abbas si è avventato contro la resistenza [palestinese - ndt] con una serie di falsità e menzogne, mentre ha rinunciato a attaccare con determinazione l’occupazione israeliana che continua con violazioni e insediamenti ai danni del popolo palestinese. 

Il funzionario di Hamas ha anche risposto alle accuse di Abbas che i leader di Hamas sarebbero scappati in Sinai durante la guerra israeliana [l’offensiva Piombo fuso - ndt], e ha chiesto all’Egitto una smentita contro tali accuse e una presa di posizione contro le menzogne. 

Hamdan ha esortato Abbas ad attaccare il primo ministro israeliano che ha affermato di voler impiegare tutte le proprie forze per rendere inoffensivo il rapporto Goldstone. 

In una dichiarazione a mezzo stampa rilasciata al PIC, Fawzi Barhoum, portavoce Hamas, ha dichiarato che i commenti di Abbas sono demagogici e rozzi, e confermano il suo coinvolgimento negli scandalosi ostacoli posti contro il rapporto Goldstone.

Da qui le affermazioni di Abbas contro la resistenza e a favore di una deresponsabilizzazione di Israele dai suoi crimini di occupante.
 

Barhoum ha affermato che i commenti di Abbas hanno mirato a ingannare i media e l’opinione pubblica mondiale in modo da occultare il discredito che egli ha accumulato su di sé  con le posizioni ostili che ha ripetutamente preso nei confronti del popolo palestinese e della sua resistenza. 

Abdellatif Qanou’a, portavoce Hamas per la striscia di Gaza settentrionale, ha dichiarato oggi che gli insistenti attacchi di Abbas ad Hamas ed ai suoi dirigenti, sono causati dalla crisi e dalla confusione creati dallo scandalo politico commesso dallo stesso Abbas. 

Qanou’a ha sottolineato come Abbas sia privo di prese di posizione logiche e di convincenti giustificazioni capaci di difenderlo sui media rispetto agli ostacoli che ha sollevato contro il rapporto Goldstone, mentre preferisce ricorrere a discorsi aggressivi e alla pianificazione di menzogne per occultare il crimine che ha commesso contro il suo popolo.    

Ha anche affermato che l’accusa che dirigenti di Hamas sarebbero fuggiti in Sinai servendosi di ambulanze è un errore estremamente rozzo, anche perché sono rimasti volutamente ignorati alti dirigenti di Hamas rimasti uccisi al loro posto dalla offensiva israeliana, ad esempio Sa’eed Siyam ministro palestinese per gli interni.
 

(tradotto da Francesco Francisci)