L'esercito israeliano recapita ordini di auto-demolizioni nella West Bank

Ma’an News Agency
26.09.2009  

http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=227659  

“Nella West Bank centrale e settentrionale l’esercito israeliano
 
recapita ordini  di auto-demolizione.” 
  Redazione di Ma’an News Agency
                                                          


L’esercito israeliano ha recapitato poco prima dell’alba del 26 settembre 2009, ordini di demolizione per almeno otto case nei centri di Kisan e Al-Hadidiya nella West Bank.

A un membro del consiglio di Kisan, a sud-ovest di Betlemme, le forze di invasione israeliane hanno consegnato diversi ordini di demolizione, ingiungendogli di recapitarli e di assicurare che le relative demolizioni fossero completate entro sette giorni. 

Le auto-demolizioni sono praticate in Gerusalemme e nella West Bank chiaramente per evitare proteste intorno alle ruspe israeliane e alle associate squadre di demolitori.

Husain Ali Auda Ghazal, un residente di Kisan ha detto di aver ricevuto un ordine di demolizione per la sua casa, oltre agli ordini di demolizione per le due case dei suoi due figli.
 

“Questa non sarà la sola demolizione per casa mia – dicono che insieme a quelle dei miei figli è sprovvista di permesso di costruzione” ha affermato Ghazal, notando anche la modesta dimensione delle costruzioni, circa 100-150 metri quadrati. 

A Al-Hadidiya presso Tubas, che è quasi circondata dalla colonia illegale israeliana di Roi completa di terre confiscate, l’esercito israeliano ha recapitato gli ordini di demolizione per le dimore e le proprietà di Burain Husein Asmar Besharat,  Ahmad Kahlaf Salem Bani Audah,  Khalaf Ahamad Salem Bani Audah, intimando loro come termine di auto-demolizione il 30 settembre.   

(tradotto da Francesco Francisci)