IL LETTO DELLA STRANIERA

Darwish Mahmud - "Il letto della straniera"

epoché - 2009

Image

 

C’è un amore che cammina su piedi di seta,felice del suo esilio nelle strade.Un amore piccolo e povero bagnato da una pioggia passeggera,e si riversa sui passanti:i miei doni sono più grandi di me,mangiate il mio grano,bevete il mio vino,perché porto il cielo sulle spalle e la mia terra è vostra………
.
 

<<Straordinarie immagini di voli, parole che sembrano scritte dalla rosa, dal fiume, dal turbinio inarrestabile ma vigilato, armonizzato dal senso del canto e della voce. Il dialogo tra il poeta e l’amata immediatamente legato al mito di Romeo e Giulietta, la storia di due che vollero perdere ognuno il proprio nome per essere sillabati e baciati in quello dell’altro. Il senso cosmico, whitmaniano, dell’unità che cancella la solitudine, l’amore per Derek Walcott che di questa solitudine inaccettata e vocante l’unità ha fatto poema>>.

                                                                              Roberto Mussapi