Il “Movement for Black Lives” sostiene i leader colpiti da accuse di antisemitismo

https://www.invictapalestina.org/archives/35496

Il “Movement for Black Lives” si è dichiarato a sostegno dei leaders progressisti neri come Ilhan Omar, Angela Davis e Marc Lamont Hill, che sono stati presi di mira per aver parlato a favore dei diritti dei Palestinesi.

Edo Konrad  – 25 febbraio 2019

Foto di copertina: Il membro del Congresso degli Stati Uniti Ilhan Omar. (Leopaltik1242 / CC BY-SA 4.0)

The Movement for Black Lives (M4BL), una coalizione di oltre 50 organizzazioni che rappresentano i neri americani, questa settimana  si è espresso con forza a favore dei leaders progressisti neri che si sono espressi a favore dei diritti dei Palestinesi e li difendono dalle accuse di antisemitismo che hanno dovuto affrontare come conseguenza.

Le accuse di antisemitismo contro i progressisti americani di colore, ha detto il movimento in una dichiarazione, sono state “concordate  per mettere a tacere le critiche al governo israeliano, per  controllare i comportamenti e per cercare di tacitare le voci politiche nere indipendenti collegate alle comunità di tutto il Paese e all’estero.”

Gli ultimi anni hanno visto un numero crescente di importanti neri americani criticare apertamente le politiche del governo israeliano. Negli scorsi mesi, quella critica ha pagato un caro prezzo, con i gruppi filo-israeliani che hanno accusato di antisemitismo figure come Angela Davis, Michelle Alexander, Marc Lamont Hill e recentemente la Congressista Ilhan Omar.

Ilhan Omar

Per Davis, il suo sostegno al BDS aveva portato, a causa delle pressioni da parte di gruppi filo-israeliani, alla revoca di un prestigioso riconoscimento per i diritti civili  (la decisione fu successivamente annullata a seguito delle reazioni negative). Per Hill, sostenere la libertà e l’uguaglianza tra Israeliani e Palestinesi ha significato perdere il lavoro come commentatore della CNN. Per Omar, significa affrontare l’ira di una delle lobby più potenti degli Stati Uniti.

“Rifiutiamo categoricamente l’errata assunzione che tutte le critiche al governo israeliano siano antisemite”, ha continuato la dichiarazione. “Questa strategia, che ha compreso azioni come  licenziamenti ed eliminazione di personaggi pubblici, ha lo scopo di minare, censurare e mettere a tacere la leadership nera, ignorando la storia dell’internazionalismo del nostro movimento, in particolare la nostra costante condanna di tutte le forme di antisemitismo”.

Gli attacchi, che M4BL ha paragonato alla caccia alle streghe maccartista degli anni ’50, fanno parte dei tentativi della destra di distorcere la “storia della violenza e dell’oppressione anti-ebraica, quindi utilizzare questa falsa dichiarazione come strumento per promuovere un programma nazionalista di destra – in patria e all’estero “, ha detto.

“L’avversione di vecchia data ai leader neri che esprimono opinioni sulla politica estera persiste ancora oggi a causa del razzismo anti-nero e della paura della solidarietà tra i movimenti in questo paese e all’estero”, ha continuato la dichiarazione.

Questa non è la prima volta che M4BL si è pronunciato su questioni relative ai diritti umani palestinesi. Nel 2016, il movimento pubblicò una piattaforma completa che affrontava il razzismo sistemico e la violenza subita dalle comunità nere.

La piattaforma aveva anche chiesto al governo degli Stati Uniti di tagliare gli aiuti a Israele, oltre che ad altri Paesi che non rispettano i diritti umani, e di reindirizzarli  verso “infrastrutture domestiche e programmi sociali per soddisfare i bisogni dei neri e delle comunità della classe operaia negli Stati Uniti”.

Attualmente il movimento è stato pesantemente criticato per aver sostenuto che il governo degli Stati Uniti, attraverso il suo finanziamento al’industria militare e delle armi israeliana, “è complice del genocidio che si sta perpetrando contro il popolo palestinese”.

Trad: Grazia Parolari “contro ogni specismo, contro ogni schiavitù” – Invictapalestina.org

Fonte: https://972mag.com/movement-for-black-lives-backs-leaders-hit-with-anti-semitism-smears/140320/?fbclid=IwAR3V5ann9mo4XRgSTmwAxf_Ji8a-entAR2Gb_3Q0a-XwV4hES2wq-kUc2CA


Iniziative

Notizie

Appello a volontari per la raccolta delle olive a ottobre! Aiutateci a garantire ai nostri fratelli e sorelle palestinesi un sicuro e completo raccolto! 13 Agosto 2019 https://rhr.org.il/eng/2019/08/volunteers-needed-for-palestinian-olive-harvest-this-october/ Coloni estremisti nazional-religiosi sistematicamente avvelenano la vita dei palestinesi specie durante il...
(82)

Leggi tutto: Raccolta...

Interventi

di Dareen Tatour La poetessa palestinese Dareen Tatour riflette sul periodo trascorso in una prigione israeliana dove ha conosciuto Shorouk Duyat, una palestinese di Gerusalemme condannata per un tentato attacco a un israeliano nel 2015. MondoWeiss, 07.02.2019...
(567)

Leggi tutto: La...