Ciao Presidente

Giovedì 22 Febbraio il nostro Presidente Mahmud Said Hamad ci ha lasciato.

Mahmud ha guidato l’Associazione per 4 anni con passione e impegno, sempre presente alle iniziative con il suo entusiasmo contagioso e la sua determinazione. Tre anni fa ha potuto finalmente visitare la sua Palestina in cui era andato solo da bambino, figlio di profughi della nakba, nato e cresciuto, profugo, in Giordania. Un’emozione forte che, al suo ritorno, ha saputo trasmettere a tutti noi.

Sensibile alla questione dei profughi era già stato cofondatore e primo presidente dell’associazione di amicizia con il popolo saharawi Al Sadaqa e, in quella veste, si era recato più volte a visitare i campi profughi in Algeria per controllare l’andamento dei progetti così come ha voluto visitare i campi profughi palestinesi in Libano e parlare con i residenti per condividere con loro il dolore di non poter tornare in Palestina.

Il suo desiderio di lottare per un mondo migliore lo ha portato ad impegnarsi nelle cause ambientaliste con Legambiente Valdinievole e ad organizzare con loro iniziative a sostegno del popolo saharawi e del popolo palestinese riuscendo a tenere uniti tutti quelli che provavano per lui affetto e stima.

Mahmud è stato per noi un amico e una guida, uno stimolo a fare sempre di più e sempre meglio ed è così che continueremo a lavorare per lui, con lui e con gli amici che ci hanno lasciato.

Ora e sempre Palestina Libera!


Iniziative

Notizie

Da: Invicta Palestina News 13 ottobre 2019 A Milano, secondo i capi della comunità ebraica e fiancheggiatori di Netanyahu, Miko Peled, cittadino israeliano, non doveva parlare di Palestina il giorno dello Yom Kippur Miko Peled, nipote di uno dei padri fondatori di Israele, figlio di un generale...
(43)

Leggi tutto: Peled :...

Mentre lo Stato israeliano continua a uccidere e ad espellere i Palestinesi, Nathan Czapnik svela l’immagine ingannevole di Israele come rifugio LGBT sicuro e tollerante. Nathan Czapnik – 3 ottobre 2019  https://www.invictapalestina.org/archives/37124 Il governo israeliano si mostra  orgoglioso nel...
(49)

Leggi tutto: Il...

Interventi

da Internazionale, 13.09.2019 I legami tra cristiani evangelici statunitensi e coloni israeliani sono molto forti.I due gruppi hanno ideali simili e interessi in comune di Judy Maltz (Haaretz) Quando circa dieci anni fa i primi volontari cristiani evangelici si presentarono nell’insediamento...
(190)

Leggi tutto: Divina...

di Gideon Levy Internazionale, 23.08.2019 Due deputate statunitensi, Rashida Tlaib e Ilhan Omar, hanno contribuito a svelare al loro paese e al mondo la verità su Israele. Dovrebbero essere ringraziate per questo. In qualche modo, anche il presidente statunitense Donald Trump e il primo ministro...
(103)

Leggi tutto: Le deputate...