Bella Ciao a Gaza per Vittorio Arrigoni

Al canto di Bella Ciao celebrato nei giorni scorsi a Gaza l'anniversario dell”uccisione di Vittorio Arrigoni. Pacifista, si era trasferito nella Striscia di Gaza per agire contro quella che definiva pulizia etnica dello Stato di Israele nei confronti della popolazione araba palestinese. Vittorio, i cui nonni morirono da partigiani, viene ucciso il 15 aprile 2011 da una sedicente “cellula salafita”. Il 19 aprile i militari di Gaza penetrano nel campo profughi di Nuseirat e due terroristi - tra cui il capo, giordano - rimangono uccisi in un conflitto a fuoco. Fonti dell'organizzazione salafita successivamente dichiarano che la responsabilità del rapimento sarebbe da attribuirsi a un gruppo illegale "impazzito". Il processo per omicidio si conclude con due condanne all'ergastolo per omicidio e altre due a 10 anni e 1 anno. La famiglia Arrigoni in quell'occasione si dichiara contraria alla pena di morte per gli assassini. Per rispettare le volontà di Vittorio, la famiglia dispone che la salma torni in Italia passando dall'Egitto e dal valico palestinese di Rafah anziché dal territorio di Israele. I funerali, svoltisi a Bulciago e celebrati da Monsignor Hilarion Capucci, vedono la partecipazione di migliaia di persone giunte da tutta Europa, assenti rappresentanti del governo italiano. Centinaia di Palestinesi si sono radunati a Gaza il 15 scorso nell'anniversario della sua morte con canti, danze ed un film a lui dedicato. La memoria di Vittorio Arrigoni è ricordata a Gaza da una strada ed una scuola che portano il suo nome.


Iniziative

Notizie

Gaza – È difficile descrivere ed esprimere il significato di un’esistenza vissuta in una tomba all’aria aperta, perché il mondo concepisce le tombe solo per coloro che sono morti. Ma il mondo non sa che esiste anche una tomba per chi ancora è in vita ma ha perso il proprio diritto a vivere come un...
(70)

Leggi tutto: Striscia di...

di Giorgio Cafiero  – 13 luglio 2019 Da metà del 2014 la Libia è impantanata in una guerra civile che mette il Governo di Accordo Nazionale (GNA) di Tripoli riconosciuto dall’ONU contro un’amministrazione rivale di Tobruk, la Camera dei Rappresentati (OhR) che è alleata dell’Esercito Nazionale...
(57)

Leggi tutto: ...

Israele sta isolando le università palestinesi costringendo gli studiosi internazionali a lasciare le loro posizioni accademiche nella Cisgiordania occupata. Due gruppi palestinesi per i diritti umani, nonché l’Università Birzeit, chiedono a Israele di eliminare le restrizioni che impediscono agli...
(52)

Leggi tutto: Israele isola...

Interventi

di Dareen Tatour La poetessa palestinese Dareen Tatour riflette sul periodo trascorso in una prigione israeliana dove ha conosciuto Shorouk Duyat, una palestinese di Gerusalemme condannata per un tentato attacco a un israeliano nel 2015. MondoWeiss, 07.02.2019...
(494)

Leggi tutto: La...