Gaza e l'industria israeliana della violenza

http://www.liberacittadinanza.it/sedi/parma/eventi-2015/parma-presentazione-libro-gaza-e-lindustria

Gaza e l'industria israeliana della violenza

volume uscito per Derive Approdi presentato a Parma il 18/11, Corale Verdi, vicolo Asdente 9, ore 21

La Striscia di Gaza, da quasi un secolo, è un luogo di resistenza e di sofferenza.

Non è l’unico in questo mondo sconvolto da conflitti, ma è il paradigma della «produzione» della violenza contemporanea. La violenza contro i palestinesi è un continuum che oscilla tra un minimo quotidiano, a bassa intensità, con i suoi morti, i suoi feriti e le sue distruzioni e le punte delle operazioni militari, veri e propri massacri, come Piombo Fuso o Margine Protettivo, con il risvolto voyeuristico di fronte allo spettacolo del dolore di un Occidente complice.

Una industria della violenza che viene esportata in molti paesi del mondo. Un paradigma intrecciato con il colonialismo di insediamento, sul quale il sionismo basa l’identità dello Stato israeliano, un modello concentrazionario nel quale ha un ruolo determinante il complesso militare industriale. Gaza è un campo di concentramento a cielo aperto, un laboratorio di sperimentazione delle nuove armi, testate in corpore vili, una vetrina dell’industria per la repressione dei mondi offesi.

Indice

Introduzione

1. La violenza contro un popolo di profughi

L’occupazione israeliana della Striscia di Gaza

Verso la prima Intifada

La Anp a Gaza dopo gli accordi di Oslo

La seconda Intifada

2. La violenza del processo di pace

L’illusione di Oslo

La collaborazione israelo-palestinese per la sicurezza

La Road Map e il ritiro dei coloni dalla Striscia

Le elezioni del 2006

Lo scontro fra Fatah e Hamas

I Palestine Papers

3. La violenza contro l’economia palestinese

Il de-development della Striscia di Gaza

Il controllo burocratico della sopravvivenza: il razionamento alimentare

L’ultima risorsa: l’economia dei tunnel

Le denunce degli inviati speciali dell’Onu

4. Dalle punizioni collettive alla violenza genocida

La normalità dell’anormale

Le operazioni militari

Perché accade tutto questo?

L’operazione Arcobaleno, 2004

L’operazione Giorni di Penitenza, 2004

L’operazione Prime Piogge, 2005

L’operazione Piogge Estive, 2006

L’operazione Nuvole di Autunno, 2006

L’operazione Inverno Caldo, 2008

L’operazione Piombo Fuso, 2008-2009

L’operazione Pilastro di Difesa, 2012

L’operazione Margine Protettivo, 2014

La «disumanizzazione dell’altro» e la vocazione genocidaria

5. La violenza della menzogna

Orwell e il doppio linguaggio in Israele/Palestina

I miti fondanti dello Stato di Israele

La storia come instrumentum regni

Dai miti fondanti al militarismo totale

Gli strumenti della menzogna

Il comportamento dei media mainstream

Charlie Hebdo e Enzo Apicella

L’Enciclopedia Treccani e l’operazione Piombo Fuso

Controcorrente: il caso di Gideon Levy

6. La violenza concentrazionaria

Il sistema concentrazionario

Il campo di concentramento di Gaza

7. L’industria della violenza

L’apparato militare-industriale-securitario

Palestina: laboratorio di oppressione

8. L’esportazione della violenza

L’industria globale della repressione

Laboratorio della guerra urbana asimmetrica

L’industria della sicurezza delle frontiere

Verso la società della sorveglianza

L’industria della pacificazione globale

9. La violenza della ricostruzione

L’industria del processo di pace

La violenza del «dono»

10. Gaza e il piano di destabilizzazione e di frammentazione del Medio Oriente

Per un «nuovo» Medio Oriente

Responsabilità e complicità della società occidentale

Contro il senso di impotenza

11. Gaza: la sofferenza e la resistenza

Gaza: le pietre miliari per la liberazione di Haidar Eid

Pietre miliari

Tormento

Liberazione, non coordinamento

Gaza: una mail del 19 luglio di Mads Gilbert

Il filo spinato del sionismo


Iniziative

Notizie

Appello a volontari per la raccolta delle olive a ottobre! Aiutateci a garantire ai nostri fratelli e sorelle palestinesi un sicuro e completo raccolto! 13 Agosto 2019 https://rhr.org.il/eng/2019/08/volunteers-needed-for-palestinian-olive-harvest-this-october/ Coloni estremisti nazional-religiosi sistematicamente avvelenano la vita dei palestinesi specie durante il...
(75)

Leggi tutto: Raccolta...

Interventi

di Dareen Tatour La poetessa palestinese Dareen Tatour riflette sul periodo trascorso in una prigione israeliana dove ha conosciuto Shorouk Duyat, una palestinese di Gerusalemme condannata per un tentato attacco a un israeliano nel 2015. MondoWeiss, 07.02.2019...
(565)

Leggi tutto: La...