28 ottobre 2018

PNN / Gerusalemme /

Tre giorni fa il Ministero israeliano dell'edilizia e degli alloggi e la municipalità dell’insediamento di Ma'aleh Adumim,  costruito sulla terra dei cittadini palestinesi nelle città di Eizariya e Abu Dis, a sud-est di Gerusalemme, hanno firmato un accordo per costruire circa 20.000 unità abitative nell'insediamento.

Il budget per lo sviluppo e per le infrastrutture di questo progetto di insediamento è di 2,8 miliardi di NIS mentre  un budget di 190 milioni di NIS è stato stanziato per il restauro di vecchi edifici.

Secondo il quotidiano Israel Hayom, la costruzione inizierà dopo aver ottenuto l'approvazione del governo e verranno create nuove unità abitative, oltre alle istituzioni pubbliche e scolastiche; scuole, asili nido, centri pubblici e palazzetti dello sport.

Da parte sua, il ministro israeliano per le abitazioni e  l'edilizia, Yoav Galant, ha descritto il progetto come "esauriente e porterà allo sviluppo e all'aumento della popolazione di Maale Adumim in modo significativo".

"Dobbiamo continuare a  rendere sempre più profondo il controllo [israeliano] nell'area di Gerusalemme, da Ma'aleh Adumim che si trova ad  est fino all'insediamento di Givat Ze'ev a ovest, da Atarot a nord fino all'area di Betlemme, la Tomba di Rachele, Efrat e Gush Etzion, su basi storiche, strategiche e nazionali. ”

Ha aggiunto che gli insediamenti in Cisgiordania non sono "proprietà negoziabili dal punto di vista della sicurezza contro le minacce provenienti dall'est, alcune delle quali attese o sconosciute, e dobbiamo continuare a mantenere il pieno controllo su Giudea, Samaria e la Valle del Giordano. ”

Secondo l'accordo, durante gli anni 2018 e 2025 saranno commercializzate unità residenziali e commerciali in 15 siti nell'insediamento "Maale Adumim".

Traduzione a cura di Associazione di Amicizia Italo-Palestinse Onlus

http://english.pnn.ps/2018/10/28/israel-to-build-2-8-bln-new-settlement-units-in-maaleh-adumim/

fShare
0