IMEMC News, 29.09.2018

http://imemc.org/article/israeli-soldiers-kill-seven-palestinians-including-two-children-injure-506-in-gaza/

Il ministero della Sanità palestinese ha riferito venerdì, che i soldati israeliani hanno ucciso sette palestinesi, tra cui due bambini, e ferito altre 506 persone, di cui 90 sono state colpite da proiettili, durante le proteste della Grande Marcia del Ritorno nella Striscia di Gaza. Tre dei feriti sono in gravi condizioni.

Il dottor Ashraf al-Qedra, portavoce del ministero della Sanità a Gaza, ha dichiarato: "i tipi di lesioni e l'uso deliberato dei cecchini contro i manifestanti riflettono uno degli assalti militari più sanguinosi e brutali contro le manifestazioni nella Striscia di Gaza dal massacro del 14 maggio".

L'esercito uccise sessanta palestinesi il 14 maggio 2018, tra cui sei bambini e quattro agenti del Ministero dell'Interno e della Sicurezza Nazionale, nella Striscia di Gaza, ferendo oltre 2700 persone.

Il dott. Al-Qedra ha dichiarato che 506 palestinesi hanno riportato vari tipi di lesioni. Fra loro, 210 sono stati trasferiti negli ospedali, e 90 sono stati colpiti da proiettili, compresi tre che sono in pericolo di vita.

Ha anche detto che tra i feriti ci sono 35 bambini, quattro donne, quattro medici (di cui uno colpito da proiettili) e due giornalisti.

I soldati hanno ucciso Mohammad Ali Mohammad Anshassi, 18 anni, e Nasser Azmi Misbih, 12 anni, a est di Khan Younis, nella parte meridionale della Striscia di Gaza.

Nella città di Gaza, i cecchini dell'esercito israeliano hanno ucciso Eyad Khalil Ahmad Sha'er, 18 anni, ucciso a est della città, Mohammad Bassam Shakhsa, 24 anni, dal quartiere di Sheja'eyya, a est della città di Gaza, e Mohammad Waleed Haniyya, 24 anni, dal campo profughi di Shati. I loro corpi sono stati trasferiti al Centro Medico Shifa, a ovest della città di Gaza.

Inoltre, un cecchino ha ucciso un bambino, identificato come Mohammad Nayef al-Houm, 14 anni, con un proiettile nel torace, a est del campo profughi di al-Boreij, nel centro di Gaza, prima che il suo corpo fosse trasferito all'ospedale Al-Aqsa , in Deir al-Balah.

I soldati hanno anche ucciso Mohammad Ashraf al-Awawda, 23 anni, del campo profughi di al-Boreij, nel centro di Gaza.

 

Mohammad Ali Anshasi

 

Eyad Khalil Sha’er

 

Nasser Azmi Misbeh

Mohammad Bassam Shakhsa

Mohammad Waleed Haniyya

Mohammad Nayef al-Houm

Mohammad Ashraf Awawda

Migliaia di palestinesi hanno partecipato alla grande manifestazione della marcia del ritorno, lungo la recinzione di confine, attraverso le parti orientali assediate dalla Striscia di Gaza, per il 24° venerdì consecutivo. Mentre molti bruciavano copertoni, alcuni sono riusciti ad attraversare la recinzione.

I manifestanti sono anche riusciti a abbattere un drone israeliano che sorvolava il "campo del grande ritorno", a est di Rafah, nella parte meridionale di Gaza.

L'esercito israeliano ha detto che alcuni manifestanti hanno fatto volare palloncini infiammabili attraverso la recinzione.

I soldati hanno anche sparato diversi colpi dai carri armati verso i posti di osservazione gestiti dalle Brigate al-Qassam, l'ala armata di Hamas, a est della città di Gaza.

Traduzione a cura dell'Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus, Firenze