da: Batya Jerenberg, World Israel News, 3/7/18

Yuval Shany, professore di Legge Internazionale all’università ebraica di Gerusalemme è stato eletto presidente del Comitato ONU per i Diritti Umani (si tratta di uno dei 10 sottocomitati che trattano diritti umani). Parlando alla radio militare israeliana Shany ha voluto evidenziare che il Comitato, che si trova a Ginevra, non è il famigerato (per Israele, NdT) UN Human Rights Council (UNHRC), che è “malamente orientato politicamente” (in quanto ha più volte condannato Israele, NdT)

Il comitato a cui è stato eletto, ha spiegato, è costituito da 18 esperti di diritti umani, che lavorano per monitorare il modo in cui i diversi paesi applicano la Convenzione Internazionale per i diritti Umani.

Shany è anche vicepresidente del Centro per la Sicurezza e la Democrazia, che persegue il “rafforzamento della democrazia in Israele pur sotto la continua minaccia di forze esterne”, nonché del Centro per i Valori Democratici e le Istituzioni che mira a “rafforzare l’impegno dei politici , opinionionisti, e decisori sui valori fondamentali della democrazia israeliana, comprendendovi libertà, eguaglianza, diritti civili separazione dei poteri e trasparenza”.

(Trad e sintesi a cura di Associazione di Amicizia Italo-Palestinese)

fShare
0