dalla newsletter sionista United with Israel:

Lo scorso 23 marzo il congresso USA ha approvato il bilancio 2018 che comprende $3.1 miliardi di assistenza alla sicurezza di Israele, con $105 milioni in più dell’anno precedente per i sistemi missilistici e $47.5 milioni, 5 in più, per tecnologie antiterroristiche relative ai tunnel” (che a Gaza consentono la stentata sopravvivenza, NdT)

Nella stessa data è passato il Taylor Force Act, legge che taglia i fondi all’Autorità Palestinese se paga le famiglie dei terroristi (=assiste le famiglie dei caduti della Resistenza, NdR). La legge è passata con l’appoggio anche dei capigruppo democratici sia alla camera che al senato.

Soddisfazione ed esultanza dell’ AIPAC (American Israel Public Affairs Committee), principale lobby sionista USA, NdR

Nella mappa, la grandezza di ogni paese è proporzionata alla quantità di soldi che riceve dagli Stati Uniti, mentre il colore indica il PIL pro capite. Lo stato che trae i maggiori benefici dai finanziamenti USA è Israele. Questo su dati del 2014, oggi con Trump lo è ancora di più.(fonte: howmuch.net)

fShare
0