Quello che fa infuriare coloro che colonizzano e occupano, rubano, opprimono, vandalizzano e deturpano, è il rifiuto delle vittime di sottomettersi, e i palestinesi rifiutano di sottomettersi.

Punizioni collettive e uccisioni

http://www.addameer.org/publications/facts-al-aqsa-uprising-arrest-collective-punishment-and-extrajudicial-killing,26 luglio 2017

Il 14/7/2017 due Palestinesi uccisero due poliziotti Israeliani alla spianata delle Moschee di Gerusalemme. Dopo di allora ci sono stati:

  • 12 Palestinesi uccisi da esercito e coloni
  • 160 Palestinesi arrestati a Gerusalemme, di cui 30 minorenni, 400 casi di Palestinesi feriti da pallottole dell’esercito
  • attacchi a giornalisti di Reuters, Sky News, Wafa, Palestine TV, picchiati dalle forze israeliane, requisite foto e cineprese
  • violenze nel corso di arresti: presso Wad Al Jouz esercito e paramilitari hanno picchiato e poi arrestato un gruppo di giovani, usato lacrimogeni, bombe assordanti, acqua fetida, munizioni, con la morte di Mohammed Sharaf ucciso dalla pistola di un colono
  • violenze all’ospedale Al-Maqassed(Gerusalemme Est), circondato da centinaia di soldati che hanno usato lacrimogeni ed assordanti ed assalito i medici per impossessarsi del cadavere di un Palestinese da loro stessi ucciso

Nel resto della Palestina Occupata

111 Palestinesi arrestati con violenze, perquisizioni di case, distruzioni di proprietà, incursioni negli ospedali (anche a Hebron)

Uccisioni e violenze su minori http://www.dci-palestine.org/

Nel solo mese di Luglio:

  • Il 29/7 un ragazzo di 16 anni ucciso dai soldati Israeliani e due altri feriti al confine tra Gaza ed Israele
  • il 21/7 un ragazzo di 17 anni ucciso dai soldati Israeliani durante scontri a ad Abu Dis, presso Gerusalemme Est
  • il 12/7 un adolescente ucciso dai soldati Israeliani durante un’incursione nel campo profughi di Jenin
  • il 12/7 un ragazzo di 13 anni subisce fratture facciali e perde un occhio , colpito dai soldati con pallottole plastificate

16 anni, ucciso

 

 

17 anni, ucciso

Estensione del Muro http://nena-news.it/cisgiordania-completati-altri-42-km-di-muro/

3 agosto 2017 42 chilometri di muro sono stati aggiunti sud di Hebron. Israele ha sempre descritto il muro come necessario ad evitare attentati nel proprio territorio, smentita dai dati: non sono pochi i palestinesi che attraversano il confine per andare a lavorare illegalmente in Israele, con il beneplacito di caporali, aziende israeliane e dello stesso esercito, che spesso chiude gli occhi per garantire alle compagnie manodopera a basso costo. In cemento in alcuni tratti ma per lo più costruito sotto forma di rete elettrificata e sempre costruito su terra palestinese– molto invasivo perché occupa oltre 150 metri che attraversano e rendono inutilizzabili le terre agricole – è stato dichiarato illegale dalla Corte Internazionale di Giustizia nel 2004.

Detenzioni senza processo http://nena-news.it/territori-occupati-nuova-ondata-della-detenzione-amministrativa/

3/8/17 Negli ultimi giorni 47 palestinesi sono stati posti in “detezione amministrativa”, ossia in carcere per mesi senza processo e conoscere le accuse

Incursioni su Gaza http://www.maannews.com/Content.aspx?id=778515

3/8/2017 L’esercito Israeliano entra con 5 mezzi dentro il territorio di Gaza per alcune decine di metri alla ricerca di tunnels, danneggia coltivazioni e spara a contadini Palestinesi

(trad. e sintesi di Claudio Lombardi)