Invicta Palestina, 20 luglio 2017

http://www.carbonated.tv/news/anti-terror-fantasy-military-camps-become-tourist-attraction-israel

A quanto pare, una mezza dozzina di campi di terroristi artificiali sono stati aperti in tutta Israele e nella Cisgiordania, offrendo a turisti di tutto il mondo l’opportunità di fingere di uccidere terroristi, che sembrano sospetti come gli arabi palestinesi, solo per 115 dollari a persona.

Propaganda turistica del campo estivo che si tiene nel mese di agosto.

Queste strutture permettono ai visitatori di allenarsi come soldati dell’IDF(Israel Defence Forces) e di agire in varie situazioni simulate, tra cui un’esplosione in un mercato di Gerusalemme, un attacco con coltello, un torneo di cecchini e una dimostrazione dal vivo con i cani di attacco.

Il “campo di addestramento” di due ore,offre ai viaggiatori “il gusto dell’esperienza militare israeliana”, come riportato da Haaretz.

Caliber 3 nel blocco di insediamenti israeliani di Gush Etzion in Cisgiordania è, secondo quanto riferito, il più popolare di tutti questi campi “anti-terroristi”. Il colonnello Sharon Gat che li ha inventati, ne ha poi ispirati molti altri in tutto il paese dal 2003. Ha riferito che circa 15.000-25.000 turisti visitano ogni anno Calibro 3 e che la maggioranza dei visitatori sono ebrei americani.

Tuttavia, negli ultimi anni, questi siti di addestramento militare, che non fanno altro che promuovere il sentimento anti-palestinese, hanno anche guadagnato notevole popolarità tra i viaggiatori provenienti dal Brasile, dall’Argentina, dalla Francia, dall’Italia, dalla Russia e dalla Cina, anche fra coloro che svolgono viaggi di lavoro e pellegrinaggi religiosi.

È’ inoltre importante notare che i turisti usano pistole vere e sono istruiti da ex soldati e funzionari in pensione.

Allora cosa ha ispirato Gat a creare un centro di attività così macabro?

“Un giorno, mi sono seduto per chiedermi se un ebreo nel campo di morte di Auschwitz avrebbe potuto mai sognare che un’accademia come questa sarebbe mai esistita in Israele e che avrebbe formato i membri dell’esercito tedesco”, ha spiegato. “E poi ho mi sono detto che avrei aperto questo posto al pubblico per mostrare a che punto il popolo ebraico è arrivato in 75 anni”.

Gli obiettivi sono solitamente immagini di arabi palestinesi, che spesso sono stati colpiti dall’esercito israeliano nei modi più disumani e brutali.

Oltre a intrattenere turisti, siti come Caliber 3 forniscono anche formazione al personale di sicurezza e vendita di potenti attrezzature militari – insieme a magliette e altre merci.

Inoltre, la struttura di Gat gestisce anche un campo estivo per adolescenti. Il campo di tre mesi include formazione al sionismo e lezioni di abilità e sopravvivenza, secondo RT News.

Una settimana intensiva di corso antiterrorismo

Fonte e traduzione in italiano: Invictapalestina.org