RAMALLAH (Ma’an) – Nel corso del solo mese di gennaio, almeno 64 minori palestinesi sono stati arrestati e incarcerati nel centro di detenzione di Ofer di Israele, mentre i minori hanno avuto multe per complessivi 52.000 shekel (circa $ 14.000), ha detto il Comitato palestinese per gli affari dei detenuti  in un comunicato lunedi.

La commissione ha detto che otto dei minori sono stati arrestati dopo che le forze israeliane gli hanno sparato.

Tra i minori detenuti in gennaio e tenuti a Ofer, 28 sono stati arrestati nelle loro case, 27 per strada, sei ai posti di blocco militari israeliani, e due dopo che erano stati convocati per essere interrogati.

Un detenuto di 16 anni è stato trasferito in detenzione amministrativa, la politica israeliana ampiamente condannata di internamento senza processo o con accusa in prove riservate.

La commissione ha detto che 28 dei palestinesi minorenni hanno avuto pene detentive effettive che variano tra un mese e 12 mesi, mentre il restante sono ancora trattenuti e interrogati.
Il centro di detenzione di Ofer è uno dei siti più comuni utilizzati da Israele per l’interrogatorio dei bambini palestinesi. Lo scorso ottobre, la commissione ha riferito che la “stragrande maggioranza” dei minori palestinesi detenuti nelle carceri di Megiddo e Ofer di Israele vengono torturati durante la detenzione e gli interrogatori.

I gruppi per i diritti hanno ampiamente documentato i maltrattamenti, abusi, torture di minori palestinesi in detenzione, e le pratiche di interrogatorio dure utilizzate per forzare le loro confessioni.

Nel frattempo, la ONG palestinese BADIL ha avvertito l’anno scorso di un trend in aumento di quanto le forze israeliane sparano ai giovani palestinesi in un tentativo deliberato di lasciarli paralizzati per tutta la vita.

http://reteitalianaism.it/reteism/index.php/2017/02/06/israele-impone-pesanti-sanzioni-sui-minori-palestinesi-detenuti-nel-mese-di-gennaio/#more-8716

http://www.maannews.com/Content.aspx?id=775324