http://corporateoccupation.org/uk-subsidiary-of-israeli-drone-manufacturer-shut-down-in-gaza-protest/

13 Agosto 2014

L'inglese UAV Engines, appartenente del gruppo israeliano ELBIT, produttore di armi, è rimasta chiusa per due giorni come protesta per la complicità dell'azienda nel massacro in corso a Gaza.

L'azienda produce motori per droni che sono stati esportati in Israele nel 2010-11-e 12. Amnesty International aveva in precedenza avuto prove che motori di UAV Engines erano stati montati sui droni Israeliani HERMES 450 usati durante Piombo Fuso nel 2008-2009.

ELBIT è il maggiore esportatore israeliano di droni ed uno dei vantaggi presentati come punti di vendita è che le sue tecnologie sono “collaudate in combattimento”, cioè che hanno mostrato la loro efficacia nel massacrare Palestinesi. Le azioni di ELBIT sono cresciute del 6,1% dalla fine di giugno, dopo tre settimane di violenze di “Roccia Inamovibile”, l'attacco a Gaza stranamente e benevolmente tradotto in occidente in “Margine Protettivo”. Per ELBIT stragi significa buoni profitti.