PROGETTO DI ADOZIONI A DISTANZA:

I BAMBINI DI JERICHO

 

Per estendere il sostegno economico costituito dalle adozioni a distanza anche a bambini palestinesi di altre aree geografiche della Palestina, con il 2010, l’Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus di Firenze ha deciso di fare riferimento, a questo scopo, alla Charitable Society for Orphans and The Needy del Governatorato di Jericho.

Tale Società Assistenziale  non provvede solo alle adozioni a distanza per il sostegno di bambini orfani, all’assistenza delle famiglie e alla distribuzione dei materiali dei quali necessitano, ma , tramite altre sue branche, favorisce la formazione sanitaria e culturale delle donne, oltre a gestire asili, nursery e campi estivi per bambini di varie età.

 

Costo minimo delle adozioni a distanza:

-         semestrale :  150 euro

-         annuo :          300 euro

-         oltre ad una quota di 10 euro per le spese di gestione

 

 

Referenti:

Gagliardi Barbara e Hamad Mahmud tel. n°. 3391046769 - 3355240514 -Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modulo di domanda di adozione a distanza "I bambini di Jericho" (word)

 

Versamento delle quote di adozione:

-         bonifico bancario sul c/c 1718821 del Monte dei Paschi di Siena, Agenzia 3 di Firenze. Intestato all’Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus

-         codice IBAN IT70B0103002803000001718821

-         CAUSALE: adozione a distanza Bambini di Jericho

 

N.B. Le erogazioni liberali in denaro effettuate a favore di Onlus usufruiscono della detrazione delle imposte sui redditi del 100% secondo l’Art:13 D Lgs 460/1997

Iniziative

Il 29 novembre l’ONU celebra la Giornata Mondiale di Solidarietà con il Popolo Palestinese, data scelta per il significato che essa ha per il popolo palestinese. Quel giorno, nel 1947, l’Assemblea Generale adottò la risoluzione 181, che divenne nota come la Risoluzione sulla Partizione, che...

Leggi tutto: Teatro...

Notizie

Interventi

  di Omar Karmi Sarebbero stati i rapporti sauditi sull'ultimo "piano di pace" dell'amministrazione Trump a mandare su tutte le furie Mahmoud Abbas, nella foto con il principe ereditario Mohammad bin Salman durante la sua visita di dicembre. (Immagini APA di Thaer Ganaim) The Electronic Intifada, 20 gennaio...
(1)

Leggi tutto: Politica,...