Diary of a Male Whore.

regia di Tawfiq Abu Wael

 Cortometraggio.  Colore. Durata:14’. Palestina 2001 .DVD in arabo e in ebraico.

                                                                      diaryofamalewhore.abjpg

Nel Diary of a Male Whore  di Tawfik Abu Wael il personaggio principale, un giovane che afferma,"Il  piacere fisico mi fa dimenticare la fame,”  scopre che l’umiliazione è il modo di vivere in un paese occupato.

Abu Wael vuole rendere questa umiliazione più degna di nota con il non farla dipendere dallo scontato repertorio dei palestinesi che vivono in povertà e dei soldati israeliani che scrutano fuori dai carri armati. Egli usa invece la sensualità del personaggio principale come punto di partenza per aiutare chi ascolta a comprendere la sua triste condizione…..

L’interazione del personaggio principale con un israeliano conduce alla metafora del dominio sessuale come potere politico…..

Quando egli introduce Asya, “la più bella ragazza del villaggio”, gli spettatori vengono messi nei panni del giovane quando fissano lo sguardo voieristico su Asya mentre  fa il bagno in quello che lei crede essere un luogo privato. Tuttavia spari creano scompiglio sulla scena ed una volta ancora il sesso diviene sinonimo di violenza.

E così il giovane ritorna al buio – la nera auto dell’israeliano, il buio della casa dove il soldato israeliano violenta sua madre ed egli se ne sta in silenzio e guarda…..

fShare
0