8 marzo 2009 - Bloccata dentro Gaza la delegazione del Forum Palestina

Si sta complicando ulteriormente la vicenda della delegazione italiana nella Striscia di Gaza. Oggi pomeriggio le autorità egiziane hanno impedito di uscire da Gaza alla delegazione del Forum Palestina che solo dopo diversi giorni di pressioni era riuscita ad entrare nella Striscia nel pomeriggio di ieri.

L’Unità di Crisi della Farnesina è stata investita del problema oggi pomeriggio.
La delegazione italiana della campagna SOS Gaza è composta di due gruppi. Uno doveva rientrare domani pomeriggio a Roma dopo aver portato a termine il compito di consegnare all’ospedale Al Awda circa 20.000 euro raccolti, l’altro composto da medici e personale sanitario prevede altre due settimane nella Striscia di Gaza per collaborare con i medici palestinesi nella cura dei feriti dell’operazione Piombo Fuso.
Ma oggi pomeriggio le autorità egiziane hanno chiuso nuovamente il valico – questa volta in uscita da Gaza - bloccando dentro gli italiani che hanno terminato la loro missione. La motivazione è che tutta la delegazione deve uscire e nessuno deve rimanere a Gaza. Motivazione pretestuosa perché sia i documenti di viaggio concordati ancora prima di partire sia quella concordata con le autorità egiziano sul posto erano estremamente chiari sui tempi, gli obiettivi e la diversificazione della missione SOS Gaza. In realtà l’accanimento di oggi delle autorità egiziane, è solo l’ultimo dopo una settimana in cui c’è stato un vero e proprio braccio di ferro al valico di Rafah rimasto chiuso agli stranieri fino a ieri pomeriggio.
fShare
0